CONDOMINIO MINIMO, DETRAZIONE FISCALE E COMUNICAZIONE ADE ENTRO IL 28 FEBBRAIO

A.C.A.I. “Professionisti per i Professionisti” Forum FISCO CONDOMINIO MINIMO, DETRAZIONE FISCALE E COMUNICAZIONE ADE ENTRO IL 28 FEBBRAIO

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da daniela pasqua rana daniela pasqua rana 1 anno, 10 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #7327
    daniela pasqua rana
    daniela pasqua rana
    Partecipante

    In relazione alla recente innovazione normativa circa la trasmissione all’Agenzia delle entrate dei dati relativi alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio (decreto 1/12/2016), vorrei capire come conviene comportarsi nel seguente caso particolare.

    Condominio minimo (< 8 unità) senza amministratore condominiale nominato ma con codice fiscale condominiale “legato” ad uno dei condomini. Nessun regolamento o tabelle millesimali, ma solo un piano di riparto preventivo ed infine consuntivo.

    Si rendono necessari i lavori di manutenzione.
    Si decide di delegare un condomino (lo stesso cui è legato il codice fiscale) per:
    – apertura di un conto corrente condominiale (effettivamente aperto), finalizzato ad effettuare i pagamenti mediante bonifici dei lavori;
    – firma della pratica edilizia e documenti vari (ad esempio contratto di appalto).
    Il verbale recita “La delega cesserà automaticamente al termine dei lavori, compiute le eventuali formalità del caso (ad esempio, comunicazione di fine lavori e chiusura del conto corrente).”

    I pagamenti sono effettuati mediante conto corrente condominiale, e nei bonifici (come noto le banche dispongono online di moduli predisposti da compilare), viene indicato il codice fiscale del condominio e nel campo “amministratore” il codice fiscale del condomino delegato (che ha aperto il conto corrente).

    Fin qui credo sia una procedura abbastanza lineare.

    I lavori terminano, e il conto corrente viene chiuso (prima del 31 dicembre 2016) e quindi il delegato decade, come da delibera assembleare.

    Ora. Anche alla luce delle FAQ dell’Agenzia delle Entrate (“Se, invece, i condòmini del cd “condominio minimo” non hanno provveduto a nominare un amministratore, gli stessi non sono tenuti alla trasmissione all’anagrafe tributaria dei dati riferiti agli interventi di ristrutturazione e di risparmio energetico effettuati sulle parti comuni dell’edificio.”), vorrei capire:
    – vi è obbligo della comunicazione?
    – chi la fa e a che titolo?
    – che sanzioni ci sarebbero e per chi? (atteso che il decreto del 1° dicembre 2016, non prevede sanzioni)

    Mi auguro che vi sia qualcuno che abbia la pazienza di leggere tutto e che mi possa aiutare.
    Grazie sin da ora.

  • #7332
    Stan Lee
    Stan Lee
    Partecipante

    Ma all’agenzia delle entrate cosa avete fatto al momento della fine dei lavori? avete comunicato cosa? cosa sa attualmente l’AdE?
    Di regola, poiché i dati devono tutti incrociarsi, e poiché all’agenzia delle entrate già risulta il codice fiscale del condominio e quello del condomino facente funzioni dell’amm.re, per evitare questioni io penso che sia indispensabile che il facente funzioni di amm.re faccia la prevista dichiarazione entro il 28 febbraio, senza della quale potrebbe saltare proprio la detrazione fiscale.

  • #7340
    teamACAI
    teamACAI
    Amministratore del forum

    La risposta fornita dall’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 74/e del 2015, pur rispondendo su di un caso diverso ma sempre in tema di condominio minimo, può dare utili indicazioni, unitamente alle regole che sovraintendono alla dichiarazione dei redditi precompilata. Questo in aggiunta a quanto detto dalla circolare 11/E del 2014. Si danno quindi tre possibilità: 1) la comunicazione entro il 28-2 è fatta dal facente funzioni dell’amm.re; 2)la comunicazione è fatta da un altro condomino, inviando comunicazione esplicativa all’agenzia competente per territorio; 3) non viene fatta alcuna comunicazione, e poi i singoli condomini provvedono a modificare la dichiarazione precompilata nelle parti relative. Personalmente, se proprio dovessimo scegliere, l’ordine di preferenza è quello indicato.

    • Questa risposta è stata modificata 1 anno, 10 mesi fa da teamACAI teamACAI.
  • #7389
    daniela pasqua rana
    daniela pasqua rana
    Partecipante

    Grazie per le vostre risposte…concordo con il fare la comunicazione entro il 28 febbraio dal facente funzioni dell’amministratore. Seguirò il vostro consiglio.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.