CORONAVIRUS: LA LISTA DELLE ATTIVITA’ AUTORIZZATE AL LAVORO DA LUNEDI’ 23 MARZO

E’ stata in qualche modo resa nota la lista con i codici delle sole attività autorizzate al lavoro a partire da domani, lunedì 23 marzo, e nei giorni successivi.

Per le attività obbligate alla sospensione, è stata inserita la possibilità di completare le attività necessarie entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

In attesa di conferme, condividiamo la notizia a tutti gli associati affinché possano regolarsi di conseguenza.

L’elenco di tali attività è visionabile cliccando qui.

il Presidente di Acai

avv. Alessandra Leone

______________________________________________
VUOI PORRE UNA DOMANDA O VUOI SOLO COMMENTARE L’ARTICOLO?
Scrivi i tuoi QUESITI (numerandoli) e COMMENTI nel form presente in calce al presente articolo. Ti risponderemo GRATUITAMENTE dandoti la precedenza SE:

metti “MI PIACE” sulla nostra pagina Facebook. 

Se poi vuoi anche essere sempre aggiornato sui nostri articoli, seleziona poi “RICEVI TUTTI I POST” -nella sezione “notifiche”-  e “MOSTRA PER PRIMI” nella sezione “post nella sezione notizie”.

____________________________________________________
CLICCA SE VUOI STAMPARE O CONDIVIDERE L’ARTICOLO

Commenti

  1. Alberto Cavallo
    Alberto Cavallo says

    Spett.le Ass.ne
    tenendo presente che le attività professionali rientrano nel novero delle attività consentite mi chiedevo se, a seguito dei più recenti sviluppi normativi, è possibile tenere assemblee che abbiano carattere di urgenza.
    Rimane ferma, ovviamente, la necessità di rispettare le prescrizioni sulla sicurezza, e quella di fare il più ampio uso delle deleghe.
    Se si, mi chiedevo inoltre se l’avviso di convocazione possa subordinare la valida costituzione dell’assemblea all’utilizzo del meccanismo di delega… anche se la forzatura è comunque evidente.
    Nel mio caso, trattandosi di un condominio piccolo (6 condomini), la delega permetterebbe di svolgere un’assemblea con l’intervento di pochissime persone.
    Grazie

  2. teamACAI
    teamACAI says

    Stimato Associato,
    pur lasciando ampia discrezionalità ai nostri associati, cui spetta l’ultima decisione quali liberi professionisti, ACAI ha già esortato i propri associati a non tenere riunioni di alcun tipo fino alla cessazione dell’emergenza sanitaria.
    Infatti, in casi di reale ed imminente urgenza, l’amm.re può decidere sempre da solo, senza necessità di una riunione; anzi, il ruolo dell’amm.re è proprio per il caso dell’emergenza!
    Peraltro, essendo i condòmini così pochi, basterebbe un giro di telefonate per spiegare loro le necessità ed avere gli indirizzi relativi, potendo i condomini manifestare la loro decisione anche mediante equipollenti mezzi telematici ed obbligarsi a ripetere poi il voto così manifestato in sede di prossima assemblea, ovvero a ratificare comunque il suo operato in tale sede.
    L’emergenza coronavirus è seria, e non dobbiamo correre rischi non necessitati noi, né far ammalare i nostri clienti.
    saluti
    avv. Danilo Corona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The maximum upload file size: 15 MB.
You can upload: image.